L’appuntamento di marzo con Marta Bevilacqua è dedicato all’altra dimensione imprescindibile per la danza (e per ogni essere umano): lo spazio.La danza si appoggia a uno spazio interiore e intimo: modifica l’ambiente in ogni suo attraversamento e crea dimensioni nuove.In questo incontro ci si soffermerà su esempi di danza urbana, su come lo spazio viene in questo caso trasformato, coinvolgendo in maniera diversa il pubblico e l’ attenzione dei passanti. La conferenza interattiva viene ripresa in streaming con il supporto di Fucine. it

14 marzo 2016 h. 18.30
via Corti 3/a