Data

30/09/2017 15:00

Dove

Associazione Culturale ACTIS
via Corti 3/a
34123 Trieste

Laboratorio di sperimentazione creativa dove si incontrano le capacità espressive, comunicative e creative del proprio corpo, accrescendo la consapevolezza dello spazio e del movimento che si fa danza.

La tematica attraverso cui si svilupperà l’incontro e la ricerca coreografico-espressiva sarà la pelle.La pelle ci veste, ci protegge e ci mette in comunicazione con il mondo esterno. Comprende tutta la superficie del corpo e, essendo la sede degli organi di senso, ci permette di percepire tanto lo spazio interno quanto lo spazio che ci circonda.  Attraverso la pelle non ci “confondiamo” con l’esterno ma ci definiamo in relazione a ciò che sentiamo.La prima parte del seminario sarà un percorso sensoriale che ci permetterà di riscoprire la nascita della danza a partire dal movimento che nasce in relazione con la percezione della pelle e di questo confine – morbido, elastico, resistente -, che ci forma e ci definisce.

La pelle sarà uno spazio da plasmare, formare e deformare, sarà un confine che muoveremo tra tensione verso l’esterno e contenimento, protezione.Affineremo la percezione dello spazio fisico, sonoro, nonché quella dello spazio interno del corpo fatto di sensazioni, immagini e suggestioni che rendono unica la nostra esperienza.  La seconda parte del seminario  sarà dedicata alla  ricerca espressivo- compositiva sui temi dello spettacolo multimediale “Canto”, in previsione della partecipazione allo stesso in data 20 o 21 novembre a Trieste.

Il workshop è consigliato per tutte le età

Martina Serban

Esploratrice del corpo in movimento e in relazione, danzatrice performatrice e psicologa. Il suo lavoro si appoggia su diversi assi di ricerca: movimento, momento presente e relazione. La passione per la danza la porta a sperimentarne diversi stili: da …

Approfondisci

Richiedi informazioni