Domani mercoledì 1 aprile alla Sala Bartoli del Rossetti di Trieste, alle 20 verrà rappresentato “BodyunTitled” di e con Daša Grgič, un esperimento molto personale sul tema dell’identità, un affascinante studio sull’ambivalenza di un corpo in movimento. Lo spettacolo, diretto da Luca Quaia, è già stato presentato in diversi festival anche all’estero, tra cui a Parigi, Londra e Lisbona.
A seguire, sempre in Sala Bartoli alle 21, prima nazionale dello spettacolo ironico e surreale di teatro e danza “La locanda dei venti” produzione ACTIS, testo e regia di Valentina Magnani, che verrà replicato il 12 aprile al Teatro Comunale di Gradisca.